Dicembre 2, 2022
Telecamere, intelligenza artificiale, ma anche arbitri donna. I Campionati del Mondo in Qatar offriranno una serie di innovazioni

Telecamere, intelligenza artificiale, ma anche arbitri donna. I Campionati del Mondo in Qatar offriranno una serie di innovazioni

La 22ª Coppa del Mondo FIFA inizierà domenica in Qatar con la partita della squadra di casa contro l’Ecuador. Oltre a svolgersi per la prima volta in un Paese arabo, porterà anche molte altre novità, soprattutto per quanto riguarda le regole.

Il campionato di quest’anno avrà il maggior numero di giocatori della storia. Sebbene il numero di squadre non sia aumentato dal 1998, 32 squadre si contenderanno nuovamente il titolo di campioni del mondo.

Ma mentre quattro anni fa in Russia ogni allenatore poteva portare solo 23 giocatori al torneo, questa volta le rose sono state ampliate di tre giocatori in più. A questa regola si accompagna un maggior numero di sostituzioni.

Il campionato del Qatar è il primo in cui una squadra può effettuare cinque sostituzioni in una partita. Questa regola ha preso piede nella Premier League inglese, ad esempio, per la gioia dell’allenatore del Liverpool Jürgen Klopp.

“È una grande notizia per il calcio e per i giocatori. I giocatori hanno giocato più partite per molto tempo, quindi dobbiamo aiutarli a recuperare il più possibile”, ha dichiarato Klopp.

Per coincidenza, Jürgen Klopp è tra le personalità del calcio che stanno perdendo fiducia nell’uso del video arbitraggio in questo sport.

Per migliorare la reputazione del cosiddetto VAR ai Mondiali, la tecnologia semiautomatica del fuorigioco dovrebbe valutare se si è verificata una situazione di fuorigioco entro 25 secondi.

I dettagli sono stati spiegati sul canale YouTube della Federazione Internazionale di Calcio dal presidente della commissione arbitri della FIFA Pierliugi Collina.

“Dodici telecamere registreranno la posizione dei giocatori in campo. Riconosceranno fino a 29 punti dati su ogni giocatore e li invieranno cinquanta volte al secondo all’intelligenza artificiale. Quest’ultimo riceverà anche informazioni da un sensore nel pallone cinquecento volte al secondo, che è molto importante per determinare il momento esatto del calcio”, ha spiegato l’ex arbitro.

In caso di fuorigioco, gli spettatori dello stadio vedranno immediatamente un modello 3D dell’intera situazione su un grande schermo.

Un’altra innovazione riguarda gli stessi arbitri fisici: per la prima volta nella storia, una donna può arbitrare una partita di Coppa del Mondo. Sono tre: Stephanie Frappart dalla Francia, Salima Mukansang dal Ruanda e Yoshimi Yamashita dal Giappone.