Dicembre 2, 2022
Apple metterà connettori USB-C negli iPhone per conformarsi alle norme dell’UE

Apple metterà connettori USB-C negli iPhone per conformarsi alle norme dell’UE

L’azienda afferma di non avere altra scelta che passare dalla porta Lightning proprietaria allo standard USB nell’UE

Apple abbandonerà il connettore Lightning sui suoi iPhone, ha confermato la società, dopo che i regolatori europei hanno deciso che tutti gli smartphone dovrebbero avere la ricarica USB come standard entro due anni.

Le nuove norme dell’UE richiedono che tutti i telefoni venduti dopo l’autunno 2024 utilizzino il connettore USB-C per le porte di ricarica. Le spine di forma ovale sono già standard su altri dispositivi elettronici di consumo come e-reader, console di gioco, laptop e la stragrande maggioranza dei nuovi telefoni Android.

Apple ha già convertito gran parte della sua linea di prodotti allo standard, che può inviare fino a 240 W di potenza e 40 Gbps di dati sullo stesso cavo. Il suo primo laptop a utilizzare USB-C per la ricarica è stato il MacBook da 12 pollici nel 2015, mentre gli iPad hanno iniziato a passare dal connettore Lightning nel 2018.

Ma l’azienda ha respinto i requisiti per convertire i suoi telefoni allo standard, affermando che “una severa regolamentazione che impone un solo tipo di connettore soffoca l’innovazione piuttosto che incoraggiarla, il che a sua volta danneggerà i consumatori in Europa e nel mondo”.

I difensori del connettore Lightning hanno citato le sue dimensioni più ridotte e la vasta gamma di adattatori e accessori basati su Lightning di proprietà di utenti di tutto il mondo. La necessità di sostituire quei cavi potrebbe portare a un picco nei rifiuti elettronici, nonostante l’obiettivo dichiarato del regolamento sia quello di ridurre l’elettronica scartata.

Ora, il capo del marketing di Apple, Greg “Joz” Joswiak, afferma che l’azienda sta ammettendo la sconfitta. “Ovviamente dovremo adeguarci, non abbiamo scelta”, ha detto a una conferenza sulla tecnologia in California.

Ma, ha affermato, “sarebbe stato meglio dal punto di vista ambientale e meglio per i nostri clienti non avere un governo così prescrittivo”.

Joswiak ha rifiutato di rispondere alle domande sui tempi o sul fatto che la società avrebbe tentato di rendere gli iPhone USB-C un’esclusiva dell’UE. Dato il programma di rilascio annuale dell’azienda per iPhone, tuttavia, è probabile che l’iPhone 15, previsto per settembre 2023, o il suo seguito, previsto per settembre 2024, saranno i primi ad avere il connettore. “Sono gli europei a dettare i tempi per i clienti europei”, ha aggiunto Joswiak.